Select Page

Sarà “Miss Podolica” a chiudere la quarta edizione della kermesse “Sirino in Transumanza”: l’evento organizzato dall’associazione “Basilicata a way of living” dello chef lucano Luigi Diotaiuti, che sarà dedicato alla transumanza e che si svolgerà nel weekend prossimo, sabato 2 e domenica 3 giugno, presso il comprensorio del monte Laudemio. Un concorso davvero originale in fatto di bellezza, probabilmente unico nel suo genere, immaginato dallo chef Diotaiuti come premio alla vitellina di razza podolica di meno di tre mesi più sana e più bella tra quelle che saranno presentate in concorso nel pomeriggio della domenica, a partire dalle ore 17,00, al termine di una due giorni ricchissima di eventi che prevede in calendario approfondimenti didattici, cooking-show a cura dell’Unione Cuochi Lucani, escursioni guidate in montagna, dibattiti scientifici con la dietologa-nutrizionista Maria Teresa Radesca, buon vino, aria salubre, presidi “slow food”, cibo a “metri zero” negli stand della Coldiretti, musica e tanto altro. La graziosa quadrupede prescelta sarà messa a disposizione dall’Ara, l’Associazione regionale degli allevatori di Basilicata, mentre la giuria sarà composta esclusivamente da bambini di meno di dieci anni, i veri protagonisti della manifestazione, che saranno chiamati a valutare grazia, portamento e simpatia delle vitelline che sfileranno davanti a loro sul red carpet allestito a 1525 metri d’altezza, a due passi dall’incantevole lago di origine glaciale. L’idea è quella di suscitare nei piccoli giurati una forte emozione, avvicinandoli agli animali grazie ad una esperienza sensoriale ludica ed educativa che ha nello stesso tempo lo scopo di farli divertire e di farli imparare giocando, per sensibilizzare tutte e tutti, a cominciare dalle giovani generazioni, al rispetto della natura, alla tutela dell’ambiente, alla conservazione degli ecosistemi locali ed al mantenimento di tradizioni antichissime e preziose, quale è, appunto, la transumanza del bestiame lungo i tratturi utilizzati dai pastori nei secoli scorsi. “Sirino in Transumanza” si avvale del sostegno del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri-Lagonegrese e di quelli del Pollino e del Cilento, si fregia del logo della fondazione Matera 2019 capitale europea della cultura e ha il patrocinio della diocesi di Tursi-Lagonegro e delle amministrazioni comunali di Matera, Tursi, Colobraro, Roccanova, Fardella, Castelsaraceno, San Severino Lucano, Latronico, Lauria, Maratea, Trecchina, Rivello e Nemoli.